Ministero del Lavoro: costo orario del lavoro per le attività di installazione, manutenzione e gestione di impianti

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 97 del 28 aprile 2011, il Decreto 11 aprile 2011 contenente l’aggiornamento del costo medio orario del lavoro per il personale dipendente da imprese esercenti le attività di installazione, manutenzione e gestione di impianti, con decorrenza gennaio 2011.

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
DECRETO11 aprile 2011
 

Aggiornamento del costo medio orario  del  lavoro  per  il  personale
dipendente  da  imprese  esercenti  le  attivita'  di  installazione,
manutenzione e gestione di impianti,  con  decorrenza  gennaio  2011.
(11A05399) 

                       IL MINISTRO DEL LAVORO 
                      E DELLE POLITICHE SOCIALI 

  Visto il decreto legislativo 12 aprile 2006,  n.  163,  concernente
«Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture
in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»; 
  Visto, in particolare, l'art. 87, comma 2, lett.  g)  del  suddetto
provvedimento che, fra l'altro, ha  recepito  le  disposizioni  della
legge  n.  327/2000,  in  ordine  al  costo  del  lavoro  determinato
periodicamente in apposite tabelle dal Ministro del  lavoro  e  delle
politiche sociali, sulla base dei  valori  economici  previsti  dalla
contrattazione collettiva stipulata  dai  sindacati  comparativamente
piu'  rappresentativi,  delle  norme  in  materia  previdenziale   ed
assistenziale, dei diversi fattori merceologici  e  delle  differenti
aree territoriali; 
  Visto l'art. 1, comma 266, letta), della legge 27 dicembre 2006, n.
296 (legge finanziaria 2007), in  ordine  alla  riduzione  del  cuneo
fiscale; 
  Visto l'art. 1, commi 33 e 50 della legge 24 dicembre 2007, n.  244
(legge finanziaria 2008), in ordine  alla  riduzione  delle  aliquote
IRES e IRAP; 
  Visto il  decreto  ministeriale  5  marzo  2010,  pubblicato  nella
Gazzetta  Ufficiale  n.  70  del  25  marzo  2010,   concernente   la
determinazione del costo medio orario del  lavoro  per  il  personale
dipendente  da  imprese   esercenti   attivita'   di   installazione,
manutenzione e gestione di impianti, con decorrenza gennaio 2010; 
  Esaminato il rinnovo contrattuale del 15 ottobre 2009 stipulato tra
Federmeccanica, Assistal,  FIM-CISL  e  UILM-UIL  con  decorrenza  1°
gennaio 2010; 
  Accertato che il  campo  di  applicazione  del  suddetto  contratto
comprende  anche  l'industria  dell'installazione,   manutenzione   e
gestione  di  impianti  industriali,  di  impianti  e  di   complessi
meccanici,  idraulici,  termici,  elettrici,  telefonici,   di   reti
telefoniche ed elettriche, di sollevamento ed ecologici, ivi compresa
la installazione di impianti e di apparecchiature di  segnalamento  e
di segnaletica stradale; la fornitura di servizi generali,  logistici
e tecnologici alle imprese; l'esecuzione presso terzi delle attivita'
regolate dal suddetto contratto; 
  Considerata la necessita'  di  aggiornare  il  suddetto  costo  del
lavoro, a valere dal mese di gennaio 2011; 
  Sentite le organizzazioni sindacali dei  datori  di  lavoro  e  dei
lavoratori firmatarie del succitato contratto collettivo, al fine  di
acquisire dati sugli elementi di costo variabili  e  peculiari  delle
aziende adottanti il medesimo contratto; 
  Accertato che nell'ambito del suddetto  contratto  non  sono  stati
stipulati accordi territoriali; 

                              Decreta: 

                               Art. 1 

  Il costo medio orario del lavoro per  il  personale  dipendente  da
imprese esercenti le attivita',  come  individuate  in  premessa,  e'
determinato, nelle allegate tabelle, distintamente per gli  operai  e
per gli impiegati, con decorrenza gennaio 2011. 
                               Art. 2 

  Il suddetto costo del lavoro e'  suscettibile  di  oscillazioni  in
relazione a: 
  a) benefici (contributivi, fiscali od altro) previsti da  norme  di
legge di cui l'impresa usufruisce; 
  b) specifici benefici e/o minori oneri derivanti  dall'applicazione
della contrattazione collettiva; 
  c)  oneri  derivanti  da  interventi  relativi  a   infrastrutture,
attrezzature, macchinari, mezzi connessi all'applicazione del decreto
legislativo 9 aprile 2008, n. 81; 
  d) oneri derivanti da contrattazione aziendale; 
  e)  oneri  derivanti  da  documentata  incidenza  del   superminimo
individuale; 
  f) oneri collegati  alla  utilizzazione  delle  norme  contrattuali
sulla reperibilita'; 
  g) oneri derivanti  dall'effettuazione  di  lavori  fuori  sede  od
officina. 
                               Art. 3 

  Le suddette tabelle fanno parte integrante del presente decreto. 

    Roma, 11 aprile 2011 

                                                 Il Ministro: Sacconi

   

 
Teramo, 03 Maggio 2011 Avv. Annamaria Tanzi
RIPRODUZIONE RISERVATA  
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Ministero del Lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...