Rimborsi IVA: Procedura ordinaria e semplificata. Omessa prestazione delle garanzie. Sospensione dei termini di decadenza dell’accertamento. Decorrenza degli interessi. Chiarimenti. Artt. 38-bis e 57 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633

Ai sensi dell’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, se dalla dichiarazione annuale risulta un’eccedenza IVA a credito, il contribuente può richiedere tale importo a rimborso qualora ricorrano i presupposti espressamente indicati nel medesimo articolo. Fino all’anno d’imposta 2009, ai fini della suddetta richiesta, il contribuente doveva presentare, in duplice esemplare, all’Agente della riscossione un apposito modello cartaceo (Modello VR). Dal 1 febbraio 2011, per effetto delle modifiche apportate all’articolo 38-bis del citato decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972 dall’articolo 10, comma 1, lett. a), n. 3.1., del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, è possibile richiedere il rimborso dell’eccedenza del credito IVA annuale esclusivamente in sede di presentazione della ichiarazione annuale, compilando l’apposito Quadro VR.

Circolare n.17E del 06.05.2011

Teramo, 08 Maggio 2011 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Agenzia delle Entrate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...