Separazione dei coniugi: assegno di mantenimento in favore dei figli

Ai fini della determinazione dell’assegno di mantenimento a favore del figlio minore, le buone risorse economiche dell’obbligato hanno rilievo non soltanto nel rapporto proporzionale col contributo dovuto dall’altro genitore, ma anche in funzione  diretta di un più ampio soddisfacimento delle esigenze del figlio, posto che i bisogni, le abitudini, le legittime aspirazioni di questo, e in genere le sue prospettive di vita, non potranno non risentire del livello economico¬sociale in cui si colloca la figura del genitore; il giudice, pertanto, dopo aver sottolineato le elevatissime capacità reddituali del genitore, non può ridurre
il contributo per il mantenimento del figlio in considerazione dell’età del minore e dei redditi materni, risultando evidente, nella specie, la contraddittorietà della motivazione della sentenza.

Cassazione Civile, Sez. I, 21 Giugno 2011, n. 13630

Teramo, 08 Luglio 2011 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Separazione personale dei coniugi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...