Agenzia delle Entrate: possibilità di definizione abbreviata dei contenziosi tributari di valore non superiore ad €uro 20.000,00

La possibilità di definire in maniera “abbreviata” i contenziosi tributari di valore non superiore ad €uro 20.000,00=, pendenti al 1° Maggio 2011,  è stata introdotta dall’ultima Manovra di Stabilizzazione Finanziaria (art. 39, comma 12, D.L. 98/2011), per ridurre le cause giacenti presso le Commissioni Tributarie o davanti al Giudice Ordinario, in ogni grado di giudizio ed anche a seguito di rinvio. Questi gli importi da pagare in un’unica soluzione:

– 150,00 €uro per le liti di valore inferiore ai 2.000,00 €uro;

– 10% del valore se l’ultima sentenza è stata favorevole al contribuente;

– 50% del valore se l’ultima sentenza è stata favorevole all’Agenzia delle Entrate;

– 30% se non c’è stata ancora alcuna sentenza.

La domanda del contribuente per la definizione “accelerata” deve essere presentata entro il 31.03.2012, mentre per  il versamento con l’F24 Versamenti con elementi identificativi, c’è tempo fino al 30.11.2011.

Modello di domanda liti fiscali pendenti

Teramo, 10 Novembre 2011 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Agenzia delle Entrate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...