Obbligazioni e Contratti: pagamento e quietanza

La firma del professionista sulla fattura emessa per prestazioni professionali, in uno al timbro “pagato” apposto sulla stessa, fa piena prova dell’avvenuta riscossione delle spettanze fino a querela di falso da parte del firmatario, anche se la sottoscrizione sia avvenuta in una parte diversa da quella destinata a quietanzare il relativo importo. Non è possibile, infatti, scindere il contenuto di una scrittura privata sottoscritta, al fine di attribuire efficacia probatoria privilegiata solo ad una parte di esso.

Cassazione Civile, Sez. II, 31 Ottobre 2011, n. 22655

Teramo, 12 Novembre 2011 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Obbligazioni e Contratti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...