Vendita di cose mobili: garanzia di buon funzionamento

Il mancato completamento delle opere finalizzate alla integrale consegna del bene rendono inapplicabili le garanzie concesse all’acquirente per i difetti della cosa venduta e per il buon funzionamento (nella specie, la Corte ha escluso l’applicabilità di tali garanzie atteso che al materiale recapito presso l’officina del compratore non aveva fatto seguito il completamento del relativo montaggio, che per contratto e tenuto conto della natura del bene venduto avrebbe dovuto avvenire a cura della venditrice, sicché la consegna comunque non avrebbe potuto ritenersi perfezionata, se non all’atto del successivo intervento).

Cassazione Civile, Sez. II, 11Giugno 2012, n. 9467

Teramo, 06 Luglio 2012 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Obbligazioni e Contratti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...