Dipendente infedele: è la banca a rispondere dei suoi illeciti ma se dotata di controlli interni adeguati, è l’assicurazione a pagare

bancario-copia La responsabilità della banca scatta ogni qualvolta il fatto lesivo sia stato prodotto o quanto meno agevolato, da un comportamento riconducibile allo svolgimento dell’attività lavorativa, anche se il dipendente abbia operato oltrepassando i limiti alle proprie mansioni o abbia agito all’insaputa del suo datore di lavoro, sempre che sia comunque rimasto nell’ambito dell’incarico affidatogli.

Corte di Cassazione, sez. III, 4 aprile 2013, n. 8210

Teramo, 25 Ottobre 2013 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...