Ministero dello Sviluppo Economico. Verbali di accertamento di sanzioni amministrative e notificazione tramite PEC

Ministero-dello-Sviluppo-EconomicoIl Ministero dello Sviluppo Economico con la Nota n. 149353 del 28 agosto 2014, rispondendo ad un quesito della camera di Commercio di Reggio Emilia, ha confermato la possibilità, per le Pubbliche Amministrazioni, di inviare multe, verbali e ordinanze-ingiunzione alle imprese ed ai professionisti via Posta Elettronica Certificata (PEC), in quanto modalità comunicativa con valore legale. Detta modalità diventa un obbligo in base al codice dell’amministrazione digitale (cosiddetto Cad), e al relativo Decreto Delegato in base al quale dal primo luglio 2013 lo scambio di documenti fra enti e imprese avviene “esclusivamente in via telematica”. L’obbligo della P.A. deve correlarsi con l’onere di verifica dell’indirizzo PEC dell’impresa o del professionista riveniente non già dal registro delle imprese, ma dall’INI PEC, istituito presso lo stesso Ministero dello Sviluppo Economico, che costituisce lo strumento unico necessario per acclarare l’esistenza e la veridicità dell’indirizzo PEC in questione. A tal punto, effettuata tale verifica, troveranno applicazione le disposizioni ordinarie in materia di notifica, compiuta giacenza et similia.

Nota n. 149353 del 28 Agosto 2014

Teramo, 26 Settembre 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Ministero dello Sviluppo Economico

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...