Agenzia delle Entrate. I requisiti obbligatori affinché una azienda possa definirsi start-up innovativa

agenzia_entrateCon la risoluzione n. 87/e del 14 ottobre 2014, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla corretta interpretazione dei requisiti obbligatori affinché una azienda possa definirsi start-up innovativa, per come previsti dall’articolo 25, comma 2, lettere da b) a g), del decreto-legge n. 179 del 2012 e più specificatamente se :

  1. gli amministratori-soci, anche non retribuiti, possano considerarsi come forza lavoro;
  2. tra i “collaboratori” possano essere annoverati anche i consulenti esterni titolari di partita IVA, gli stagisti e ogni categoria percipiente un reddito assimilato a quello di lavoro dipendente;
  3. ai fini della verifica della percentuale di un terzo o di due terzi, si debba effettuare un calcolo “per teste” o in base alla remunerazione.

Risoluzione n. 87E del 14.10.2014

Teramo, 15 Ottobre 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Agenzia delle Entrate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...