Il minore va collocato dal genitore che meglio garantisce il rispetto dell’altro genitore ed il mantenimento dei rapporti con quest’ultimo e di conseguenza il più equilibrato sviluppo psico-fisco del minore

 

affido-condivisoA fronte delle buone competenze genitoriali di entrambi, il minore va collocato dal genitore che meglio garantisce il rispetto dell’altro genitore ed il mantenimento dei rapporti con quest’ultimo e di conseguenza il più equilibrato sviluppo psico-fisco del minore.

 

Corte di Cassazione, sez. I, 19 febbraio 2016, n. 3331

Teramo, 22 Febbraio 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia e Minori

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...