Licenziamento per giustificato motivo oggettivo: non si può considerare automaticamente legittimo il licenziamento di un dipendente, giustificandolo con la necessità di ridurre i costi aziendali.

Qualora manchi la prova evidente di un obbligato «ridimensionamento funzionale dell’assetto organizzativo» aziendale, con annessa «soppressione della posizione» del singolo lavoratore, non si può ritenere giustificato il licenziamento, nonostante il riferimento alla perdita di alcuni appalti.

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, 02 marzo 2017, n. 5323

San Nicolò a Tordino, 06 Marzo 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...