Archivi categoria: Contratto di trasporto

Contratto di trasporto: responsabilità del vettore per sinistri e danni alle persone

Per danni subiti dal trasportato “durante il viaggio” ai sensi dell’art. 1681 c.c. devono considerarsi (anche) quelli conseguenti alle operazioni preparatorie e accessorie, quali la salita e la discesa dal mezzo di trasporto.

Cassazione Civile, Sez. III, 18 Gennaio 2012, n. 666

Teramo, 01 Febbraio 2012 Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Contratto di trasporto

Separazione dei coniugi: provvedimenti relativi all’affidamento dei figli

Alla regola dell’affidamento condiviso può derogarsi solo qualora la sua applicazione risulti pregiudizievole per l’interesse dei minori con la conseguenza che l’eventuale pronuncia di affido esclusivo dovrà essere sorretta da una motivazione non solo sull’idoneità del genitore affidatario, ma anche sull’inidoneità educativa o carenza dell’altro coniuge. L’oggettiva distanza esistente tra i luoghi di residenza dei genitori non preclude la possibilità di un affidamento condiviso del minore a entrambi i genitori: la lontananza, infatti, incide soltanto sulla disciplina dei tempi e delle modalità della presenza del minore presso ciascun genitore.

Cassazione Civile, Sezione VI, 02.12.2010, n. 24526

Teramo, 15 Febbraio 2011          Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Contratto di trasporto, Separazione personale dei coniugi

Contratto di trasporto: riconsegna e messa a disposizione delle merci trasportate

La “messa a disposizione” prevista dall’art. 1687 c.c. è un’operazione inerente al trasporto, consistente nel mettere a terra la cosa trasportata nel luogo di destinazione indicato nel contratto, cui è normalmente obbligato il vettore, che può essere peraltro convenzionalmente posta carico del destinatario, ovvero costituire oggetto di un contratto d’appalto – collegato o complementare a quello di trasporto – con il quale il vettore si assuma l’obbligo di eseguire le operazioni di scarico della cosa trasportata con organizzazione dei mezzi necessari e gestione a proprio rischio, particolarmente quando tali operazioni siano talmente complesse da richiedere l’impiego di mezzi straordinari, di cui il vettore normalmente non dispone, da effettuare con personale specializzato.

Cassazione Civile, Sez. III, 13.12.2010, n. 25117

Teramo, 06 Febbraio 2010    Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Contratto di trasporto

Contratto di trasporto: avaria e perdita delle merci per vizi di imballaggio

In caso di perdita o avaria delle merci risponde di regola il vettore; il quale, tuttavia, può contare su una presunzione di irresponsabilità che opera in suo favore ogni volta che la perdita del carico si determina in base a particolari circostanze per le quali un’adeguata sistemazione del carico avrebbe scongiurato il rischio. L’esonero dalla responsabilità, tuttavia, non si può invocare se il vettore, quando riceve la merce, non formula alcuna riserva rispetto al caricamento e allo stivaggio; idem vale nell’ipotesi in cui poi tace al reclamo del destinatario del carico.

Cassazione Civile, Sez. III, 01.12.2010, n. 24400

Teramo, 06 Febbraio 2011  Avv. Annamaria Tanzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Contratto di trasporto