Archivi categoria: Governo

Governo: approvato il DDL sul Lavoro Autonomo e Smart working

governoNella seduta n. 102 del 28 gennaio 2016 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il testo  del disegno di legge recante le misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale nonché le misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato,

Il DDL prevede inoltre forme di sostegno in favore del lavoro autonomo e misure per favorire l’articolazione flessibile della prestazione di lavoro subordinato in relazione al tempo e al luogo di svolgimento.

Di seguito il testo del DDL approvato.

DDL sul Lavoro Autonomo e Smart working

Teramo, 10 Febbraio 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in Governo

Nuova finestra per i c.d. salvaguardati. Modalità operative

esodato3E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 22 ottobre 2014, la Legge n. 147/2014 con la quale è stata individuata una sesta finestra per i lavoratori c.d. salvaguardati. La norma entrerà in vigore il 06 Novembre 2014. Il termine per la presentazione delle istanze e’ fissato al 05 gennaio 2015.

LEGGE 10 ottobre 2014

Teramo, 29 Ottobre 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Governo, Uncategorized

Governo: pubblicato il DPCM per la Detassazione 2014

governoE’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile 2014, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 febbraio 2014, concernente le “Modalità di attuazione delle misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro nel periodo 1º gennaio – 31 dicembre 2014″. Nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2014 l’agevolazione di cui all’art. 1, comma 481, della legge 24 dicembre 2012, n. 228, trova applicazione con esclusivo riferimento al settore privato e per i titolari di reddito da lavoro dipendente non superiore, nell’anno 2013, ad euro 40.000, al lordo delle somme assoggettate nel medesimo anno 2013 all’imposta sostitutiva di cui all’art. 1, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 gennaio 2013.
La retribuzione di produttività individualmente riconosciuta che può beneficiare dell’agevolazione non può essere complessivamente superiore, nel corso dell’anno 2014,ad €uro 3.000 lordi. Continuano ad essere applicate, in quanto compatibili, le disposizioni recate dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 gennaio 2013.

DPCM 19.02.2014 DETASSAZIONE

Teramo, 30 Aprile 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Governo

Governo: Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale

governoE’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile 2014, il Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66, recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”. La disposizione legislativa, che dovrà essere convertita in Legge entro 60 giorni, contiene una serie di interventi finalizzati ad una maggior efficienza, razionalizzazione e rilancio del Paese oltre che misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale, tra cui il bonus di 80 €uro nella busta paga di maggio dei lavoratori dipendenti e assimilati che guadagnano tra 8.000 e 24.000 €uro lordi, che arriverà sotto forma di credito di imposta.La seconda misura di riduzione fiscale riguarda l’Irap, che viene tagliata del 10% e la cui aliquota principale scenderà dal 3,9% al 3,5%. Le altre disposizioni previste dal decreto legge sono:

– Rafforzamento del contrasto all’evasione fiscale

– Pagamento dei debiti arretrati delle pubbliche amministrazioni

– Revisione della spesa, semplificazione ed efficienza nelle pubbliche amministrazioni

– Iniziative per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione

– Tetto di 240 mila €uro per dirigenti e manager della Pubblica Amministrazione

– Concorso degli organi costituzionali alla riduzione della spesa pubblica

– Rivalutazione quote Bankitalia e rendite finanziarie tra i provvedimenti di copertura

– Ristrutturazione debito regionale e superamento Province

– Nuovi fondi per la ristrutturazione delle scuole.

Decreto Legge 24 aprile 2014 n. 66

Teramo, 28 Aprile 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in Governo

Seconda fase del c.d. Jobs Act. Delega al Governo in materia di ammortizzatori sociali, servizi per il lavoro e politiche attive

governo Dopo il Decreto Legge n. 34/2014, arriva il secondo atto del c.d. Jobs Act.

In particolare, il DDL delegherà al Governo le seguenti materie:

–  ammortizzatori sociali in grado di creare tutele uniformi e legate alla storia contributiva dei lavoratori (la delega al Governo è di 6 mesi dalla vigenza del DDL);

– servizi per il lavoro e politiche attive, allo scopo di garantire la fruizione dei servizi essenziali in materia di politica attiva del lavoro su tutto il territorio nazionale, nonché di assicurare l’esercizio unitario delle relative funzioni amministrative (la delega al Governo è di 6 mesi dalla vigenza del DDL);

–  semplificazione delle procedure e degli adempimenti, allo scopo di conseguire obiettivi di semplificazione e razionalizzazione delle procedure di costituzione e gestione dei rapporti di lavoro (la delega al Governo è di 6 mesi dalla vigenza del DDL);

– riordino delle forme contrattuali, allo scopo di rafforzare le opportunità di ingresso nel mondo del lavoro da parte di coloro che sono in cerca di occupazione, nonché di riordinare i contratti di lavoro vigenti per renderli maggiormente coerenti con le attuali esigenze del contesto occupazionale e produttivo (la delega al Governo è di 6 mesi dalla vigenza del DDL);

–  maternità e conciliazione, allo scopo di garantire adeguato sostegno alla genitorialità, attraverso misure volte a tutelare la maternità delle lavoratrici e favorire le opportunità di conciliazione per la generalità dei lavoratori (la delega al Governo è di 6 mesi dalla vigenza del DDL).

Disegno di Legge delega

Teramo, 07 Aprile 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in Governo

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 22 marzo 2014, il decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014, attuativo della Direttiva Comunitaria 2011/93, finalizzato alla lotta contro lo sfruttamento minorile sotto l’aspetto sessuale e la pornografia.

governoE’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 22 marzo 2014, il D. Lgs. n. 39 del 4 marzo 2014, attuativo della Direttiva Comunitaria 2011/93, finalizzato alla lotta contro lo sfruttamento minorile sotto l’aspetto sessuale e la pornografia. Il provvedimento entrerà in vigore il prossimo 6 aprile, trascorsi gli ordinari 15 giorni di  “vacatio”. La competenza all’applicazione del provvedimento sanzionatorio sembrerebbe essere in capo anche agli organi di vigilanza del Ministero del Lavoro (ma qui è doveroso attendere un chiarimento amministrativo) atteso che tale certificato verrà ad assumere la veste di documento necessario per lo svolgimento dell’attività lavorativa, quand’anche volontaria.

Decreto Legislativo 04.03.2014, n. 39

Teramo, 01 Aprile 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Governo

Pubblicato il c.d. Milleproroghe

governoE’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2013, il Decreto Legge n. 150 del 30 dicembre 2013 (c.d. “Milleproroghe”).

DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2013, n. 150

Teramo, 09 Gennaio 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in Governo