Archivi categoria: INAIL

INAIL: reinserimento e integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro

Con la Circolare n. 30 del 25 Luglio 2017 l’Inail comunica l’attivazione alle nuove assunzioni ed in via sperimentale, delle misure già previste per sostenere le imprese negli interventi di conservazione del posto di lavoro delle persone con disabilità da lavoro.

Circolare n 30 del 25 luglio 2017

Allegato 1 alla Circolare 25-2017

San Nicolò a Tordino, 26 Luglio 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in INAIL

INAIL: interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017

Con la Circolare n. 24 del 03 Luglio 2017 l’Inail fornisce le indicazioni operative riguardanti la sospensione degli adempimenti e dei versamenti dei premi assicurativi in riferimento ai Comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017.

Comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017:

REGIONE ABRUZZO:

1) Barete (AQ)

2) Cagnano Amiterno (AQ)

3) Pizzoli (AQ)

4) Farindola (PE)

5) Castelcastagna (TE)

6) Colledara (TE)

7) Isola del Gran Sasso (TE)

8) Pietracamela (TE)

9) Fano Adriano (TE)

circolare n 24 del 3 luglio 2017

All 1 Modulo sospensione sisma legge 45-2017

All 2 Modulo rateazione sisma legge 229-2016 e legge 45-2017

San Nicolò a Tordino, 05 Luglio 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in INAIL

INAIL: avviso pubblico 2014 per incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

inail-logoL’Inail comunica, in attuazione dell’art. 11, comma 5, del D.L.vo 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, l’Avviso Pubblico per incentivi di sostegno alle imprese per la realizzazione di progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro o per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. La comunicazione è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 294 del 19 dicembre 2014. In sintesi:

Obiettivo

Incentivare le Imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Destinatari

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Progetti ammessi a contributo

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie: 1) progetti di investimento; 2) progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi;  Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

Risorse finanziarie destinate ai contributi

L’importo destinato dall’INAIL ai progetti di cui al punto 3, per l’anno 2014, è ripartito sui singoli Avvisi Regionali pubblicati sul portale dell’INAIL.

Ammontare del contributo

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’IVA. Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.

Modalità e tempistiche di presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma tramite Posta Elettronica Certificata, come specificato negli Avvisi regionali. A partire dal 03 marzo 2015, sul sito http://www.inail.it – Servizi on-line, le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di contributo con le modalità indicate negli   Avvisi regionali.

Pubblicità

Il presente Estratto Avviso Pubblico è pubblicato sulla GURI al fine di consentire la massima diffusione delle opportunità offerte per l’ottenimento degli incentivi di cui all’oggetto. Gli Avvisi regionali con i relativi allegati sono pubblicati sul sito dell’Istituto nella sezione: «Incentivi per la sicurezza» .

Contact Center: numero verde 803.164, gratuito da rete fissa, mentre per le chiamate da cellulare è disponibile il numero 06-164164 (a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante).

Teramo, 22 Dicembre 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in INAIL

INAIL. Infortunio in itinere: linee guida

inail-logoL’Inail, con circolare n. 62 del 18 dicembre 2014, ha indicato le linee guida per la trattazione dei casi di infortuni in itinere. L’Istituto, visto anche l’orientamento univoco della Corte di Cassazione sulla necessità di valutare le esigenze familiari addotte dal lavoratore al fine di riconoscere l’indennizzabilità dell’infortunio in itinere, ritiene che l’infortunio occorso al lavoratore nel tragitto casa/lavoro – interrotto o deviato per accompagnare il proprio figlio a scuola – potrà essere ammesso alla tutela assicurativa previa verifica della necessarietà dell’uso del mezzo privato. Tale riconoscimento è subordinato alla verifica delle modalità e delle circostanze del singolo caso (come ad es. l’età del figlio, la lunghezza della deviazione, il tempo della sosta, la mancanza di soluzioni alternative per assolvere l’obbligo familiare di assistenza del figlio), attraverso le quali sia ragionevolmente ravvisabile un collegamento finalistico e “necessitato” tra il percorso effettuato e il soddisfacimento delle esigenze e degli obblighi familiari, la cui violazione è anche penalmente sanzionata. Le disposizioni previste dalla circolare si applicheranno ai casi futuri nonché alle fattispecie in istruttoria e a quelle per le quali sono in atto controversie amministrative o giudiziarie o, comunque, non prescritte o decise con sentenza passata in giudicato.

Circolare n. 62 del 18 Dicembre 2014

Teramo, 22 Dicembre 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in INAIL

INAIL: invio denunce di infortunio anche tramite PEC per il mese di Agosto 2014

inail-logoIn considerazione di alcuni significativi interventi sui sistemi informativi dell’Istituto che potrebbero determinare possibili ricadute sulla disponibilità del servizio per l’invio delle denunce di infortunio e malattia professionale, l’INAIL comunica che le strutture territoriali, per il prossimo mese di Agosto 2014, potranno accettare anche le denunce cartacee (modelli 4 bis Prest e 101 Prest.) inviate con il canale PEC indipendentemente dalla documentazione che attesta l’assenza del servizio informatico.

Teramo, 31 Luglio 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in INAIL

INAIL: bando Fipit per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro

inail-logoL’Inail ha deciso di finanziare le piccole e micro imprese operanti nei settori dell’agricoltura, dell’edilizia, dell’estrazione e della lavorazione dei materiali lapidei per la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica mirati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Per il 2014 il bando Fipit mette a disposizione 30 milioni di euro ripartiti tra i tre settori di attività:

€uro 15.582.703 per il finanziamento dei progetti del settore agricoltura

€uro 9.417.297 per il finanziamento dei progetti del settore edilizia

€uro 5.000.000 per il finanziamento dei progetti del settore estrazione e lavorazione dei materiali lapidei. I fondi di settore sono a loro volta suddivisi in budget regionali e provinciali come previsto nei relativi bandi web. Il contributo, in conto capitale, è erogato fino ad una misura massima corrispondente al 65 per cento dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva. Il contributo massimo per ciascuna impresa, nel rispetto del regime “de minimis”, non può superare l’importo di 50.000,00 €uro, mentre quello minimo ammissibile è pari a 1.000,00 €uro. Dal 3 novembre 2014 e fino alle ore 18.00 del 3 dicembre 2014 le imprese hanno a disposizione, nella sezione Servizi online web, una procedura informatica per inserire la domanda di partecipazione. Per accedere alla procedura è necessario essere registrati web sul portale Inail.  I requisiti per partecipare al bando, i criteri per la formazione della graduatoria e i documenti da allegare in fase di domanda sono riportati negli allegati tecnici di settore.

Allegati tecnici
Allegato 1 – Agricoltura (.pdf – 121 kb)
Allegato 2 – Edilizia (.pdf – 268 kb)
Allegato 3 – Lapidei (.pdf – 111 kb)
Allegato 4 – Indirizzi di Posta elettronica certificata delle strutture Inail (.pdf – 129 kb)

Modulistica
• Modulo domanda Agricoltura (.pdf – 237 kb)
Modulo domanda Edilizia (.pdf – 225 kb)
Modulo domanda Lapidei (.pdf – 222 kb)
Modulo de minimis 1407/2013 (.pdf – 182 kb)
Modulo de minimis 1408/2013 (.pdf – 182 kb)
Modulo fideiussione (.pdf – 166 kb)
Modulo dichiarazione bilateralità (.pdf – 141 kb)
Modulo rendicontazione (.pdf – 161 kb)

Teramo, 21 Luglio 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in INAIL, Sicurezza sul lavoro

INAIL: rapporto di lavoro part-time verticale ciclico e prestazioni infortunistiche

inail-logo L’Inail, con la nota n. 3413 del 5 maggio 2014, fornisce chiarimenti circa la richiesta di disapplicazione dell’art. 70 del DPR n. 1124/1965 – nel periodo di pausa contrattuale, in caso di part-time ciclico – secondo il quale il datore di lavoro non può rifiutarsi di fare anticipazioni sull’indennità per inabilità temporanea quando ne sia richiesto dall’Istituto assicuratore. L’Istituto spiega come non sia possibile la disapplicazione dell’art. 70 del DPR 1124/1965 con la conseguenza che l’anticipazione della prestazione da parte del datore di lavoro non può essere sospesa durante il periodo di pausa contrattuale afferente al part-time ciclico.

Nota 3413 del 2014

Teramo, 23 Maggio 2014 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in INAIL