Quota di legittima: non sempre è necessario indicare i limiti entro cui è stata lesa

L’atto di citazione non deve necessariamente indicare i limiti entro i quali sarebbe stata lesa la quota di legittima, soprattutto quando questa, in assenza di donazioni ad opera del de cuius, risulta di chiara individuazione.

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, Sentenza 3 marzo 2017, n. 5458

San Nicolò a Tordino, 06 Marzo 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Successioni

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo: non si può considerare automaticamente legittimo il licenziamento di un dipendente, giustificandolo con la necessità di ridurre i costi aziendali.

Qualora manchi la prova evidente di un obbligato «ridimensionamento funzionale dell’assetto organizzativo» aziendale, con annessa «soppressione della posizione» del singolo lavoratore, non si può ritenere giustificato il licenziamento, nonostante il riferimento alla perdita di alcuni appalti.

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, 02 marzo 2017, n. 5323

San Nicolò a Tordino, 06 Marzo 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in Lavoro

INPS. Dal 1° Marzo 2017 scatta l’obbligo dell’utilizzo del ticket per le domande di integrazione salariale straordinaria

inps-1A partire dal 1° Marzo 2017 il Sistema di Gestione della Cassa Integrazione Guadagni con ticket sarà esteso alle domande di CIG Straordinaria. E’ quanto rende noto  l’INPS con Messaggio N. 738 del 20 Febbraio 2017. Pertanto, a partire dal 1° Marzo 2017 tutte le istanze di CIGS  che le Aziende presenteranno all’Inps mediante MOD cod. SR40 (IG15),  e con decorrenza non antecedente alla stessa, sarà obbligatorio associare un  ticket Uniemens. A tale scopo, per l’invio delle domande compilate con Digiweb, è disponibile on line  la nuova funzione “TICKET” dalla quale sarà possibile creare il ticket (in alternativa alla generazione direttamente su Uniemens) ed associarlo ad una domanda di CIG Straordinaria già inviata (MOD cod. SR40 – IG15). Gli utenti dovranno prima inviare la domanda con le modalità tradizionali e successivamente creare ed associare il ticket. Il suddetto ticket deve  essere utilizzato anche sugli Uniemens per contrassegnare gli eventi di  CIG Straordinaria. Le sedi Inps non potranno prendere in carico le domande di CIG Straordinaria fino a quando l’azienda o il consulente non avranno provveduto ad effettuare l’associazione del ticket.

Messaggio n.738 del 20.02.2017

San Nicolò a Tordino, 22 Febbraio 2017 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in INPS

Tutti i condomini devono essere chiamati in giudizio per la tutela delle parti comuni

condominioNel caso in cui il soggetto convenuto da alcuni condomini, in rivendica del diritto di comproprietà su un bene comune, chieda in via riconvenzionale l’accertamento del suo diritto di proprietà esclusiva sul medesimo bene sussiste litisconsorzio tra tutti i condomini.

Corte di Cassazione, Sez. II Civile, sentenza 20 aprile -11 ottobre 2016, n. 20453

Teramo, 17 Ottobre 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Condominio e Locazioni

E’ legittimo il licenziamento del lavoratore che sia stato reintegrato nel posto di lavoro

licenziatoE’ possibile il licenziamento del lavoratore che sia stato reintegrato nel posto di lavoro sulla base di un provvedimento cautelare, attesa l’efficacia di siffatto provvedimento, al pari del provvedimento di reintegrazione emesso all’esito del giudizio ordinario, di operare la ricostituzione ex tunc del rapporto di lavoro da considerarsi, pertanto, privo di soluzione di continuità.

corte-di-cassazione-sez-lavoro-sentenza-16-giugno-14-ottobre-2016-n-20817

Teramo, 17 Ottobre 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Lavoro

INPS. Rateazione dei debiti contributivi in fase amministrativa. Precisazioni.

inps-1Con il messaggio n. 2312 del 24 maggio 2016, l’INPS fornisce i chiarimenti necessari a favorire l’uniformità gestionale nella trattazione delle domande di rateazione dei debiti contributivi. Il pagamento in forma rateale deve comprendere l’intera esposizione debitoria del richiedente relativa ai debiti in fase amministrativa, per contributi e sanzioni, maturati nei confronti di tutte le Gestioni amministrate dall’Inps che risultano denunciati dal contribuente e accertati alla data di presentazione dell’istanza medesima. Il principio di unicità della domanda di rateazione, pertanto, comporta che laddove la regolarizzazione non abbia correttamente interessato tutte le esposizioni debitorie maturate in capo al richiedente – circostanza che evidentemente ricorre laddove la presentazione sia avvenuta in assenza della Definizione dell’estratto contributivo – la Sede che ha ricevuto la domanda deve provvedere immediatamente alla reiezione indicando nella motivazione la “mancata regolarizzazione di tutte le Gestioni”. Peraltro, a seguito di un provvedimento di reiezione, adottato in questa fase, il contribuente può proporre una nuova istanza comprensiva dell’intera esposizione debitoria denunciata e/o accertata alla data di presentazione della medesima.

Messaggio n. 2312 del 24.05.2016

Teramo, 31 Maggio 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Archiviato in INPS

Agenzia delle Entrate. c.d. “Super-ammortamento”: primi chiarimenti

agenzia_entrateCon Circolare n. 23/E del 26 maggio 2016 l’Agenzia delle Entrate  ha fornito i primi chiarimenti circa il c.d. “super ammortamento” e cioè la misura prevista dalla Legge di stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 ) finalizzata ad incentivare gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi attraverso una maggiorazione percentuale del costo fiscalmente riconosciuto dei beni medesimi, in modo da consentire, ai fini della determinazione dell’IRES e dell’IRPEF, l’imputazione al periodo d’imposta di quote di ammortamento e di canoni di locazione finanziaria più elevati.

Circolare n. 23E del 26 maggio 2016

Teramo, 30 Maggio 2016 Avv. Annamaria Tanzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Archiviato in Agenzia delle Entrate